Lunedì 18 Novembre 2019

La Biblioteca Archimede

  • Mercoledì, 12 Ottobre 2016 13:42
  • Scritto da 

Archimede sbarca a Settimo Torinese. Si chiama così la nuova Biblioteca civica multimediale che inaugurata il 27 novembre con una grande festa di piazza che ha visto il coinvolgimento di tutta la città, del mondo delle associazioni, delle autorità cittadine e piemontesi e della Compagnia di San Paolo, che insieme alla Regione Piemonte ha finanziato il progetto. Sarà un nuovo punto di aggregazione importante con 6.000 m², distribuiti su tre piani con terrazzo coperto per letture all’aperto, dove troveranno spazio 110 mila libri, 24 mila cd-dvd, 200 periodici e tutti i quotidiani. Ci saranno poi 200 postazioni Internet, 300 posti a sedere e una moderna sala conferenze. Archimede sorge dove una volta sorgeva la fabbrica di vernici Paramatti, riconsegnando alla città una porzione di territorio che oltre alla nuova Biblioteca include una piazza (piazza Campidoglio), abitazioni, esercizi commerciali. Utilizzando i mattoni originali della ciminiera Paramatti l’artista Johannes Pfeiffer ha realizzato un intervento scultoreo, che caratterizzando la facciata della struttura, preserva e valorizza la memoria del sito. La biblioteca civica multimediale di Settimo, polo di area per la zona nord-est del Sistema Bibliotecario dell’Area Metropolitana (SBAM), comprendente diciannove comuni per circa 150.000 abitanti, costituirà una delle realtà più importanti in ambito regionale, all’avanguardia per dotazioni librarie e innovazione tecnologica. Nell’intenzione dell’amministrazione comunale Archimede dovrà coniugare le esigenze di una biblioteca pubblica tradizionale, legata al libro e al cartaceo, con gli sviluppi delle nuove tecnologie. Dovrà inoltre costituire un centro qualificato per la diffusione scientifica, in collaborazione con le Università italiane e internazionali. La prima settimana di vita di Archimede ospiterà un calendario di eventi di alto livello con la presenza di scienziati del calibro di Umberto Guidoni (il primo astronauta italiano ad andare nello spazio) o l’astrofisico Paolo Debernardis. Ma ci saranno anche mostre, esibizioni teatrali dedicati alle scienze, esperimenti e tanto altro. La settimana di festeggiamenti culminerà il 4 e il 5 dicembre con una straordinaria 24 ore di eventi ininterrotti ideata e diretta da Roberto Tarasco e organizzata dal Circolo dei Lettori di Torino in collaborazione con Suoneria la casa della musica che vedrà alternarsi all’interno della biblioteca ospiti prestigiosi come: Laura Curino, Diego De Silva, Eugenio Finardi, Fabio Geda, Carlo Ossola, Gabriele Vacis, Marco Travaglio, Roberto Vecchioni, Beppe Severgnini e molti altri. Aldo Corgiat, sindaco di Settimo Torinese: “Ritengo sia un segnale positivo, non solo per la nostra città ma per tutta l’area riuscire ad aprire una nuova Biblioteca, un nuovo centro culturale, proprio in questo periodo. Nelle intenzioni dell’amministrazione Archimede, come suggerisce il nome stesso, si pone l’obiettivo di essere non solo una biblioteca classica ma di avere un’importante vocazione scientifica in rete e in sinergia con le più importanti università e biblioteche scientifiche italiane ed europee.” Silverio Benedetto, presidente del Consiglio Comunale: “Con l’apertura di Archimede, la città non si appropria solo di una straordinaria biblioteca che rappresenterà un polo culturale e scientifico di primaria importanza a livello internazionale, ma si riconsegna ai cittadini un pezzo di territorio che fino a qualche anno fa ospitava un’industria pesante come la Paramatti e dove oggi trova posto una grande piazza, nuove abitazioni di pregio, esercizi commerciali.” Antonello Ghisaura, Assessore alla Cultura comune di Settimo: “Archimede non sarà solo una biblioteca, sarà un centro di aggregazione, un luogo dove si potrà fare comunità, sarà un luogo dove ci saranno eventi, appuntamenti, incontri tutto l’anno. Sarà un luogo vivo dove la gente andrà per incontrarsi, per studiare, per lavorare, per leggere. Sarà un nuovo cuore pulsante di questa città e di tutto il territorio circostante”. Per info www.bibliotecarchimede.it

Letto 1809 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Febbraio 2017 15:08